giovedì 30 settembre 2010

Fighille arte tutte le news sul XXIX Premio Nazionale di pittura 2010

 
Per seguire l'evento visita il sito di riferimento :http://www.fighillearte.blogspot.com/
 

La rivista on line "Primo Piano" sul concorso

http://fighillearte.blogspot.com/2010/09/la-rivista-on-line-primo-piano-sul.html
 
La rivista on line www.primopianonotizie.com pubblica un articolo di presentazione del concorso.

La rivista on line "Fendente" sul concorso

http://fighillearte.blogspot.com/2010/09/la-rivista-on-line-fendente-sul.html
La rivista on line www.fendente.it dedica una presentazione al concorso di pittura.
 

martedì 28 settembre 2010

Inaugurazione, LISSONE: MOSTRA DI PITTURA E FOTOGRAFIA "ORIZZONTI NEL MONDO: natura e volti di paesi lontani" dal 9 al 16 ottobre 2010

http://www.cornici-e.it/index.php/leggi-news/items/mostra-di-pittura-e-fotografia-i-colori-del-mondo.html
Cornici e... ; in collaborazione con Lions Club Villasanta e L.C. satellite Vimercate
organizza una mostra collettiva di pittura e fotografia dal titolo:
 "ORIZZONTI NEL MONDO: natura e volti di paesi lontani".
dal 9 al 16 ottobre 2010
Inaugurazione Sabato 9 ottobre h 17:00
Presso la sala espositiva del negozio
Cornici e..... di Mario Giussani
Via Mameli 45 angolo via F.lli Bandiera - 20035 LISSONE (MB).
La mostra rimarrà aperta da sabato 9 ottobre a sabato 16 ottobre 2010
nei seguenti orari:
- Domenica: 10:00-12:30 e 15:00-19:00
- lunedì pomeriggio:  15:00-19:00
- da martedì a sabato: 9:00-12:30 e 15:00-19:00
per info:
039 2454005 orari di negozio.

sabato 25 settembre 2010

23° Premio d'Arte 2010 "VOBARNO, I SUOI COLORI" | Vobarno

 

23° Premio d'Arte 2010 "VOBARNO, I SUOI COLORI"

Vobarno l'uomo l'ambiente, il lavoro
30/10/2010 - 00:00

COMUNE DI VOBARNO – ASSESSORATO ALLA CULTURA – BIBLIOTECA COMUNALE –
23° Premio d'Arte 2010 "VOBARNO, I SUOI COLORI"

3° CONCORSO DI PITTURA A TEMA:
Vobarno l'uomo, l'ambiente, il lavoro

Il concorso si svolgerà a Vobarno, c/o la Biblioteca, dal 30 ottobre al 14 novembre 2010: sarà aperto a tutti gli artisti, italiani e stranieri, che attenendosi al tema, parteciperanno con una sola opera.

per informazioni Biblioteca Comunale P.zza Marina Corradini, 6 -Vobarno /BS) - Tel/Fax 0365 597618
biblioteca@comune.vobarno.bs.it

[scarica la locandina ] http://www.comune.vobarno.bs.it/sites/default/files/files_Vobarno/locandina_0.pdf

[scarica il regolamento del concorso] http://www.comune.vobarno.bs.it/sites/default/files/files_Vobarno/regolamento%20del%20concorso.pdf

FONTE: http://www.comune.vobarno.bs.it/?q=node/1322

mercoledì 22 settembre 2010

[dead 10.XII.2010] INTERNATIONAL MAIL ART PROJECT 2010

 
[dead 10.XII.2010] INTERNATIONAL MAIL ART PROJECT 2010
 
INTERNATIONAL MAIL ART PROJECT
NO COMMERCIAL POTENTIAL

Il produrre arte che risponda esclusivamente alle proprie esigenze creative senza scendere a compromessi per renderla bene di consumo
The production of an art that fits exclusively one's own creative needs without stooping to compromises to make it a consumer good

Formato: libero / Format: free

Tecnica libera : opere in 2 & 3 dimensioni; ma anche musica,video, performance, poesia e brevi racconti (su supporto digitale)
Technique free: works in 2 & 3 dimension; , as well as music, video, performance, poetry and small stories(on digital support)

Scadenza 10 dicembre 2010/ deadline: 2010, December 10th

nessuna restituzione, nessuna tassa, nessuna selezione,nessuna giuria / no return, no fee, no selection, no jury
(No pornography please)

I lavori vanno spediti al seguente indirizzo: / Works should be sent at the following address:

Maurizio Follin, Via M.te Cervino, 27
30173 Favaro V.to - Venezia - Italy

indicando nome, cognome, nazionalità ed indirizzo dell'artista + indirizzo e-mail (per l'invio della documentazione finale) ed eventuale sito web
please insert name, surname, country, address + e-mail address (for notification of final documentation) and web site if exist.

Tutti i lavori devono essere spediti per posta con affrancatura postale / All works must be send by post with postage stamps.

Catalogo on-line su sito: / On line catalogue on the website: http://itsonlymailartnocommercial.blogspot.com/

Catalogo in pdf scaricabile a cura di / pdf catalog by : Claudio Romeo

Esposizioni (in data da definire) presso / Exibition:
Galleria Terre Rare - Bologna
Garage N.3 Gallery - Venezia Mestre
Spazio espositivo "Barrique" - Scriò di Dolegna del Collio GO

Evento organizzato in collaborazione con:
DodoDada Arte Postale - http://dododada.ning.com/
Terre Rare - http://http://www.terrerare.net/
Ambasciata di Venezia : http://www.artistampnews.com/dated_calls/html/italian_calls.html
Reantà Non Ordinaria - http://realtano.it/

Testi critici : Giancarlo Da Lio

Maurizio

IT'S ONLY MAIL ART
http://itsonlymailart.blogspot.com/
http://www.realtano.it/
 

[dead 10.X.2010] IDEA-MI (milano) concorso per creativi internazionali

 
IdeaMI, un concorso per creativi internazionali

IdeaMI è il contest che mette alla prova i creativi (di grafica o di testo), professionisti o amatoriali, di tutto il mondo.

I partecipanti dovranno raccontare Milano attraverso uno slogan o attraverso una t-shirt.
Possono iscriversi al contest persone di ogni nazione e di ogni età, senza alcun versamento di partecipazione.

Il Contest "IdeaMI"si divide in due categorie:

IdeaMI Visual. Crea una T-Shirt per Milano.
Manda il tuo bozzetto di una t-shirt giocando con il brand Milano, facendolo diventare parte integrante della tua idea. Sulla t-shirt arricchisci il brand con un disegno, una foto o elaborazioni grafiche, in modo da esprimere come ti ricordi, come la immagini o come vorresti che fosse la città di Milano.

IdeaMI Writing. Crea un claim per Milano.
Invia una frase, uno slogan, un claim, un brevissimo testo che per te esprime l'identità di Milano. Puoi mandare il testo che vuoi, originale, coinvolgente o ironico, scrivilo nella tua lingua o in quella che ritieni più significativa (se in lingua straniera, insieme alla sua traduzione in italiano o in inglese).

PREMIO. Il primo classificato riceverà un premio del valore di 1.000 euro per il bozzetto della Tshirt e di 500 euro per lo slogan (info e bando su www.turismo.milano.it , cliccare sul banner: "IdeaMI"

I lavori migliori saranno resi pubblici in tutto il mondo attraverso il portale del Turismo di Milano (turismo.milano.it) e dalla testata néo (www.neoenews.com ).

I partecipanti verranno valutati da una giuria di qualità e dal voto popolare attraverso il web-voto curato dal portale del Turismo di Milano (turismo.milano.it) e dalla rivista néo nei mesi di settembre e ottobre.


I partecipanti, inoltre, potranno ricevere eventuali offerte di collaborazione per lavori creativi o per la commercializzazione delle loro idee da parte dei soggetti promotori o supporter dell'iniziativa.
Il termine ultimo per inviare le proposte è il 10 ottobre 2010, info e bando su www.turismo.milano.it  (CLICCARE SU Concorso IDEAMI)

Il contest di Milano è promosso dal sito neoreporters.com in collaborazione con il Gruppo Bandello ed il Comune di Milano – Direzione Centrale Turismo, Marketing Territoriale, Identità (promotore e garante sulla selezione delle opere).

Il sogno di Salvador Dalì a Milano. A Palazzo Reale


 
by Exibart.com _

[20|09|2010] |||arte contemporanea/mostra

Il sogno di Salvador Dalì a Milano. A Palazzo Reale
 

  
IL SOGNO SI AVVICINA

dal 22 settembre | palazzo reale | a cura di vincenzo trione | milano

Torna a Milano dopo 50 anni il genio di Salvador Dalí: a Palazzo Reale una mostra che indaga sul rapporto del grande artista spagnolo con il paesaggio, il sogno e il desiderio.

Salvador Dalí arriva a Milano. Dopo la personale che si tenne nell'ottobre del 1954 nella Sala delle Cariatidi, il genio surrealista ritorna a Palazzo Reale. La mostra, prodotta da Comune di Milano e da 24 ORE Cultura - Gruppo 24 ORE, inaugura a Palazzo Reale il 22 settembre e termina il 30 gennaio 2011.
L'esposizione, curata da Vincenzo Trione, è resa possibile grazie alla straordinaria collaborazione della Fondazione Gala-Salvador Dalí di Figueras e si avvale di importanti prestiti provenienti da musei nazionali e internazionali. L'allestimento è a cura dell'architetto Oscar Tusquets Blanca, amico e collaboratore di Salvador Dalí: autore, insieme con il Maestro surrealista, della sala Mae West nel museo di Figueras e del famoso sofà Dalilips.

Per la prima volta la sala di Mae West verrà realizzata all'interno del percorso espositivo così come fu ideata dallo stesso Dalí: una sorprendente installazione contemporanea. Chiude il percorso il cortometraggio Destino di Salvador Dalì e Walt Disney, mai proiettato in Italia.

LE SEZIONI DELLA MOSTRA
La mostra intende approfondire il rapporto tra l'artista spagnolo e il tema del paesaggio. Si tratta di un aspetto poco conosciuto dal grande pubblico, che offre inattesi spunti di riflessione in merito al legame di Dalí con la pittura rinascimentale italiana, il surrealismo e la metafisica, in un processo che, secondo il curatore Vincenzo Trione, porta il pittore dal caos dell'inconscio al silenzio. Quadri che vogliono documentare un "altro" Dalì: mistico, religioso, spirituale.

1 Paesaggi storici: guardare dietro di sé e intorno a sé.
Nella prima Stanza dedicata alla Memoria saranno accostate le opere che illustrano il rapporto dell'artista con il passato come La Venere di Milo con tiretti, proveniente dal museo Boymansvan Beuningen di Rotterdam, o le tele dedicate a Velaquez.
Nella successiva Stanza del Male è illustrato il rapporto dell'artista con la contemporaneità: in particolar modo il tema affrontato è quello legato alla guerra (come nella Melanconia Atomica del Reina Sofia di Madrid e nel Visage de la guerre del Boijmans Museum di Rotterdam

2 Paesaggi autobiografici: guardare dentro di sé
Nella Stanza dell'Immaginario sono presenti le opere più legate al periodo surrealista, in cui l'artista approfondisce le tematiche legate all'inconscio, all'introspezione e alla ricerca di sé: dalle Tre età dal Museo di St. Petersburg (Florida) alla Ricerca della quarta dimensione della Fondazione di Figueras.
L'immaginario surrealista, poi. prenderà vita all'interno della Stanza dei Desideri dove sarà ricostruita, in modo filologicamente ineccepibile e inedito, la celebre Stanza di Mae West ad opera dell'architetto Oscar Tusquets Blanca, che fu co-autore del progetto: come scrisse lo stesso Dalì in un'intervista (esposta in mostra) gli specchi utilizzati a Figueras dovevano essere in realtà sostituiti con schermi televisivi, confermando ancora una volta la sua precoce mediatica.

3 Paesaggi dell'assenza: guardare oltre di sé
Infine, Dalì abbandona la rappresentazione della persona umana. E nella Stanza del Silenzio si fa sempre più forte l'assenza della figura sino alla sua sparizione e al trionfo del paesaggio. In un rimando metafisico che ha il suo climax nel Cammino dell'enigma (Fondazione Gala- Salvador Dalí Reina Sofia).
La Stanza del Vuoto è il punto di arrivo dove la pittura di caos si trasforma in pittura del silenzio. Dapprima, scenari segnati da desolanti inquietudini. Poi, addirittura l'astrazione, come testimonia l'ultimo olio dipinto dall'artista prima della morte, nel 1983, Il rapimento di Europa (conservato a Figueras): un monocromo azzurro, spaccato da ferite, quasi un involontario cretto.

4 Epilogo
La sezione conclusiva del percorso espositivo è una sintesi. Vi si documenta il rapporto tra Dalí e Walt Disney. In esposizioni, quadri che rivelano richiami classici, memorie rinascimentali, atmosfere metafisiche e iconicità pop.

Ogni sezione è accompagnata da ampie sezioni documentarie dove lo stesso Dalí, attraverso interviste e apparati video, racconta il suo rapporto privilegiato con alcuni dei luoghi e dei paesaggi a lui più cari, come gli stessi paesi della Catalogna, che diventano il suo rifugio e sede della Fondazione a lui intitolata (Figueras, Cadaques, Portlligat), l'Italia e l'amata Parigi.



Salvator Dalì. Il sogno si avvicina
22 settembre 2010 - 30 gennaio 2011
Milano, Palazzo Reale
Orari: mar > dom 9.30/19.30 - lun > 14.30/19.30 - gio e sab > 9.30/22.30
la biglietteria chiude un'ora prima
www.mostradali.it
Infoline e prevendita:
Tel.: 02 54913
www.ticket.it/dali
www.ticketone.it

Ufficio stampa 24 ORE Cultura
Giulia Zanichelli |
giulia.zanichelli@24orecultura.com | tel. 02 30076255
Sara Lombardini |
sara.lombardini@24orecultura.com | tel. 02 30076329
Ufficio stampa Comune di Milano
Francesca Cassani | tel. 02 88450177 |
francesca.cassani@comune.milano.it


sabato 18 settembre 2010

Ruggero Sicurelli - libri

 
(Editing Art)
Editore: Editing
Data di pubblicazione: 2003
Prezzo deastore.com (info) € 13.20
----
 
 Tecniche per la creatività artistica visiva. Dal punto e la linea al ritratto, dal fotomontaggio ai suoni del colore
(Guide per l'educazione)
Data di pubblicazione: 2001
Prezzo deastore.com (info) € 18.50
--- Arteterapia la creatività che cura
(Scienze della formazione)
Editore: Sapere Edizioni
Data di pubblicazione: 1999
Prezzo deastore.com (info) € 14.00
 
_____
 

giovedì 16 settembre 2010

Milano, Palazzo Reale Salvator Dalì "Il sogno si avvicina" 22 settembre 2010 - 30 gennaio 2011

 

PALAZZO REALE

 
 
Piazza Duomo 12 - Milano | MM1 e MM3 - Duomo

 

22 settembre - 30 gennaio
 
 
 
 
 
 

SALVADOR DALI. Il sogno si avvicina

Torna a Milano dopo 50 anni il genio di Salvador Dalì con una mostra che indaga il rapporto del grande artista spagnolo, maestro del Surrealismo, con il paesaggio, il sogno e il desiderio. In mostra per la prima volta la sala di Mae West, realizzata all'interno del percorso espositivo così come fu ideata dallo stesso Dalì.

INFORMAZIONI >

http://www.mostradali.it/home.php

Nel percorso della mostra sarà fruibile il cortometraggio Destino di Salvador Dalì e Walt Disney, mai proiettato prima in Italia: Dalì lavorò al fianco di Disney tra il 1945 e il 1946 ma il film fu completato solo nel 2003 grazie ai disegni originali conservati dall'Animation Reserch Library dei Walt Disney Animation Studios di Burbank in California, alcuni dei quali saranno eccezionalmente esposti.

Accompagna la mostra l'ampio catalogo con testi di Vincenzo Trione, Paolo Bertetto, Hank Hines, Robert Storr, Oscar Tusquets Blanca, Catherine Millet, Bruce Sterling, pubblicato da 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE.

"Salvador Dalì. Il sogno si avvicina" si avvale di un comitato scientifico d'eccezione composto da studiosi di altissimo livello internazionale: Montse Aguer, direttore del centro di studi daliniani Hank Hines, direttore del Dalì Museum di St. Petersburg in Florida; Antonio Paolucci, direttore dei Musei Vaticani; Francisco Calvo Serraller, eminente studioso di arte moderna spagnola, e Robert Storr, curatore e critico statunitense decano della Yale School of Art.

L'Assessorato alla Cultura del Comune di Milano presenta a Palazzo Reale, dal 22 settembre 2010 al 30 gennaio 2011, "Salvador Dalì. Il sogno si avvicina" a cura di Vincenzo Trione.

L'esposizione è resa possibile grazie alla straordinaria collaborazione della Fondazione Gala-Salvador Dalí di Figueres e si avvarrà di importanti prestiti provenienti da musei nazionali e internazionali quali la Fondazione stessa, il Dalì Museum di St. Petersburg in Florida, il Boijmans Museum di Rotterdam, l'Animation Reserch Library dei Walt Disney Animation Studios di Burbank in California, la Peggy Guggenheim Collection di Venezia, il Mart di Rovereto e i Musei Vaticani.

La mostra, promossa dal Comune di Milano – Cultura e prodotta da Palazzo Reale con 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE, presenta oltre 50 opere del genio di Salvador Dalì che indagano in modo approfondito il rapporto tra paesaggio, sogno e desiderio. L'artista spagnolo ritorna così a Milano dopo la mostra personale che si svolse nell'ottobre del 1954 a Palazzo Reale, nella Sala delle Cariatidi. La stessa Sala delle Cariatidi da cui trasse ispirazione per la sede della sua casa di Figueres, oggi sede della Fondazione Gala Salvador Dalì. L'allestimento sarà a cura dell'architetto Oscar Tusquets Blanca, amico e collaboratore di Salvador Dalí: è infatti sua la realizzazione della sala Mae West nel museo di Figueres dedicato al pittore spagnolo e il famoso sofà "Dalilips", realizzato su disegno dello stesso.

Per la prima volta la sala di Mae West verrà realizzata all'interno del percorso espositivo così come fu ideata dallo stesso Dalì. "Salvador Dalì. Il sogno si avvicina" si avvale di un comitato scientifico d'eccezione composto da studiosi di altissimo livello internazionale: Montse Aguer, direttore del centro di studi daliniani Hank Hines, direttore del Dalì Museum di St. Petersburg in Florida; Antonio Paolucci, direttore dei Musei Vaticani; Francisco Calvo Serraller, eminente studioso di arte moderna spagnola, e Robert Storr, curatore e critico statunitense decano della Yale School of Art.

 

 

Ricerca Personalizzata

Cerca con Google
Si è verificato un errore nel gadget